Primi piatti, ricetta, Vari

Rigatoni con carciofi e pomodorini confit

I rigatoni ai carciofi e pomodorini confit sono un primo piatto leggero e totalmente vegetariano che ho preparato per alleggerire un po’ la dieta giornaliera dopo gli stravizi delle festività natalizie. La ricetta prevede tutti ingredienti della cucina mediterranea cotti in olio d’oliva ma di quello buono capace di insaporire gradevolmente il fondo di cottura. E’ olio siciliano quindi dotato di una certa incisività nel gusto che diventa necessaria in piatti come questo dove non compaiono grassi animali di nessun tipo, quindi niente lardo di Colonnata o battutino di pancetta e tuttavia sapendo gestire la materia prima non si rinuncia assolutamente a un piacevole sapore finale. Per arrivare a questo risultato partite con un soffrittino di aglio e scalogno che donano un bel profumo di fondo e poi unite le fettine sottili di carciofo. Quest’ultima verdura adesso è di stagione e quelli che acquisto sono locali magari non proprio a chilometro zero, però sono piccolini e colti da poco hanno, infatti, foglie croccanti e non rimanendo in campo più del dovuto di barba interna ce n’è davvero poca. Tutto questo si riflette positivamente sulla qualità del sapore e mangiarli è un vero piacere. Punto dolente della ricetta sono i pomodorini totalmente fuori stagione e di serra, acquistando però  la giusta qualità ci si salva in corner e in merito alla scelta per essere almeno un po’ tranquilli dovete conoscere e  fidarvi del rivenditore.  Metterli nel sugo così come sono rivelano comunque una punta acida che si fa troppo sentire quindi, li cuocio confit passandoli in forno a bassa temperatura con qualche goccia d’olio, un pizzico di sale, uno di zucchero e li profumo con qualche fogliolina di origano secco. Preparati con cottura confit cioè lasciandoli asciugare un paio d’orette a 80° con ventilazione accesa e lo sportello del forno in fessura per far uscire l’umidità alla fine il risultato non è per nulla disprezzabile. Con questi sughetti mi piacciono le paste lunghe e in particolare tagliatelle o fettuccine fatte da me e qua s’impasta a mano e si tira col mattarello perché il sugo è “sfuggente” e per condire in modo ottimale ci vuole pasta rugosa che si lasci avvolgere bene, poi se vi piacciono le paste corte rigatoni o paccheri sono comunque un’ottima alternativa e, infatti, m’è finita a rigatoni…  ho dovuto accontentare le assaggiatrici di famiglia. Questi rigatoni sono dunque un piatto leggero e saporito, hanno un unico difetto ci vuole un po’ di tempo a disposizione per la cottura dei pomodorini oddio non è che richiedano molta attenzione durante il passaggio in forno però bisogna pensarci per tempo. Così come ho descritto finora la ricetta siamo di fronte ad un primo che potete portare a tavola e servire anche ad amici vegetariani e se nel loro regime alimentare ammettono l’uso dei formaggi, aggiungete sulla pasta ancora calda scagliette di pecorino romano semi stagionato che completeranno il piatto alla grande.

 

 

Nella scelta del vino per accompagnare queste fettuccine si deve tenere conto sia della tendenza dolce della pasta sia del fatto che i carciofi sottoposti a lunga stufatura perdono in grossa parte le caratteristiche metalliche e amarognole che li rendono di difficile abbinamento. I pomodorini con la cottura confit acquisiscono note di dolcezza e aromaticità e perdono quasi totalmente l’acidità che li caratterizzano in questo periodo dell’anno.  Partendo da queste considerazioni mi sento di consigliarvi un vino bianco come un Vermentino di Gallura o un Chardonnay di casa Planeta.

Rigatoni con carciofi e pomodorini confit

Di ropa55 Pubblicata: Gennaio 17, 2015

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 2 ore 0 minuto
  • Pronta In: 2 ore 30 minuti

Questi rigatoni sono un piatto leggero perché preparato con ingredienti vegetali e qualche scaglia di pecorino romano... senza però rinunciare al gusto.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Lavate i pomodorini, incideteli a croce dalla parte del picciolo e sbollentateli un minuto per staccare facilmente la pelle.
  2. Divideteli in due, eliminate tutti i semi e asciugateli con panno carta.
  3. Pulite i carciofi dalle foglie più dure ed eliminate la poca barba interna segno di freschezza dell'ortaggio. Lasciateli a bagno in acqua e succo di limone.
  4. Posate i mezzi pomodorini sulla placchetta rivestita di carta forno. Conditeli con un pizzico di sale, uno di zucchero, una presina di origano secco e un goccio d'olio d'oliva. Infornate per due ore a 80° con la ventilazione accesa e lo sportello in fessura.
  5. Mentre i pomodorini appassiscono, saltate in padella i carciofi tagliati a fettine sottili in un soffritto d'olio cipolla e scalogno tritati finemente. Salate con moderazione.
  6. Aggiungete il brodo vegetale e lasciate cuocere a fiamma bassa.
  7. Quando il fondo s'è ben ristretto ed i carciofi inteneriti date un'ultima aggiustata di sale e spegnate il fuoco.
  8. Tirate fuori dal forno i pomodorini che avranno completato la cottura confit e teneteli in caldo.
  9. Bollite i rigatoni, scolateli al dente e saltateli in padella col sugo di carciofi ed i pomodorini.
  10. Servite ben caldo completando il piatto con sottili scaglie di pecorino romano semi stagionato.

  11. Il piatto è leggero e neppure troppo calorico....basta non cedere alla tentazione di fare la scarpetta.